Iscriviti alla newsletter per ricevere il 10% di sconto

Your cart

Your cart is empty


Non sai da dove iniziare?
Inizia da qui:

Emorroidi: cosa sono, come riconoscerle e come trattarle

EMORROIDI: COSA SONO, COME RICONOSCERLE E COME TRATTARLE

Emorroidi. 

Problematica troppo spesso tralasciata per imbarazzo o poca conoscenza ed invece fondamentale da saper riconoscere e trattare (è infatti più frequente di quanto si pensi).

A causa proprio di questa reticenza ad affrontare il tema infatti tantissime persone si trovano a convivere con il problema senza saperne abbastanza su cause, sintomi e soprattutto soluzioni. 

Cerchiamo quindi di saperne di più insieme… 

 

EMORROIDI: COSA SONO?

Le emorroidi sono dei cuscinetti spugnosi costituiti da vene presenti nel canale anale. Le abbiamo tutti e sono molto utili per le naturali funzioni di continenza ed evacuazione.

A secondo della loro posizione si distinguono in interne ed esterne.

In condizioni normali non vengono avvertite ma quando si infiammano possono diventare molto gonfie e dolorose. In questo caso si parla di malattia o patologia emorroidaria (detta comunemente "emorroidi") classificabile in base alla gravità del quadro clinico in 4 stadi o gradi.

1° GRADO: si ha un’infiammazione accompagnata da congestione emorroidaria interna senza prolasso esterno. Tendenzialmente si presentano sintomi come sanguinamento, fastidio, dolore durante l’evacuazione ecc.

2° GRADO: infiammazione e congestione emorroidaria sono più accentuate. Si verificano anche fenomeni di prolasso esterno sotto sforzo, che poi rientra spontaneamente al termine dello sforzo. Anche in questo stadio possono presentarsi manifestazioni come dolore, sanguinamento ecc.

3° GRADO: si hanno una forte infiammazione ed una rilevante congestione emorroidaria. Il prolasso, sempre provocato dallo sforzo, in questo grado rientra solo aiutandosi manualmente. Possono sempre presentarsi i sintomi di dolore, fastidio, prurito sanguinamento, ecc.

4° GRADO: si ha il massimo livello di infiammazione e congestione emorroidaria. Il prolasso è sempre presente e non si riesce a farlo rientrare. 


Nella maggior parte dei casi il disturbo può essere trattato con rimedi locali, terapie per bocca e modifiche della dieta e dello stile di vita. 

Nei casi più gravi invece diventa necessario anche l’intervento chirurgico.



EMORROIDI: CHI COLPISCONO? 

Le malattia emorroidaria è un problema molto diffuso e talvolta tende a presentarsi anche più volte nel corso della vita.

Si stima che circa il 50% della popolazione ne abbia sofferto, ne soffre o ne soffrirà.

Interessa indistintamente sia uomini che donne. 

E' più comune dopo i 40/50 anni ma si sta assistendo sempre di più ad un abbassamento generale dell'età media delle persone colpite.

Perchè colpiscono maggiormente in età più avanzata? Perchè in questo periodo si soffre di più di stitichezza e le pareti dei vasi sanguigni sono tendenzialmente meno elastiche. 


EMORROIDI: QUALI SONO LE CAUSE?

I fattori che concorrono a determinare, favorire o peggiorare l'infiammazione delle emorroidi a sono diversi, tra cui

  • Stitichezza cronica
  • Sedentarietà: perchè favorisce la stitichezza e porta a passare molto tempo seduti 
  • Eccessive spinte per evacuare o lunga permanenza seduti sul water: per questo è bene evitare di passare ore sul wc leggendo o guardando il cellulare
  • Dieta non equilibrata, povera di fibre e con scarso apporto di acqua 
  • Gravidanza
  • Predisposizione familiare
  • Alterata circolazione venosa

EMORROIDI: QUALI SONO I SINTOMI?

I principali sintomi della malattia emorroidaria sono:

  • sensazione di gonfiore e infiammazione
  • fastidio durante l'evacuazione
  • prurito 
  • dolore, a diversi gradi
  • sanguinamento: sintomo molto comune, può avvenire anche senza provare dolore. Il sangue di solito si trova sulla carta igienica, nella tazza del water o anche nelle feci
  • prolasso 

Come abbiamo già detto, le emorroidi tendono spesso a recidivare e chi ne soffre alterna crisi acute e periodi di relativo sollievo. 

In ogni caso è fondamentale non sottovalutare nessuno dei sintomi qui descritti ed agire subito rivolgendosi al proprio medico e/o allo specialista di riferimento cioè il medico proctologo.

 

EMORROIDI: COME RITROVARE SOLLIEVO?

  • Apportare subito correzioni della dieta e dello stile di vita
  • Evitare alimenti ad azione irritante come ad esempio alcool, cibi piccanti, spezie, cioccolato ecc 
  • Curare in maniera particolarmente attenta l’igiene intima
  • Assumere integratori per contrastare stitichezza e stasi venosa
  • Utilizzare rimedi topici decongestionanti

Ma si possono prevenire le emorroidi? 

Si può fare molto innanzitutto cercando di evitare l’insorgere della stitichezza che è il principale fattore scatenante della patologia emorroidaria. In particolare è utile inserire molta verdura nella propria alimentazione ed aumentare l’introito di fibre.

Inoltre si possono assumere integratori specifici per migliorare regolarità e transito intestinale (vedi SOLTRANSIT) e circolazione venosa (vedi SOLDRENA). 

Altra regola d’oro per prevenire le emorroidi è praticare regolarmente attività fisica, con l'accortezza di evitare sport che richiedano eccessivo sforzo addominale o frequenti traumi al “lato b”. 

 

IL #CUTETIP FINALE:

Stai sperimentato o hai sperimentato in prima persona il problema delle emorroidi? Consoci qualcuno che ne soffre?

Oltre a curare al meglio dieta e stile di vita puoi alleviare immediatamente gli spiacevoli sintomi con lo speciale KIT LATO B+ creato dai nostri ricercatori apposta per trattare a 360° le manifestazioni della patologia emorroidaria.

Il KIT, ora a prezzo speciale, è composto da: 

  • EMORPLUS: trattamento topico che dona sollievo immediato
  • SOLTRANSIT: integratore in polvere orosolubile che favorisce la naturale regolarità e combatte la stitichezza
  • DETERGENTE INTIMO: detergente per l'igiene intima profonda e delicata adatto sia per Lui che per Lei

...per un'azione totale rapida ed efficace!

 

****

 

Restiamo in contatto! 

Segui Cutered Sport e Cutered Laboratori su Instagram e Facebook per avere sempre a portata di click informazioni e tips utili su cura della pelle, benessere, sport e salute. 



Previous post

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published